Il campionato di Serie C Gold giunge alle battute finali, con 4 squadre a contendersi l’unica promozione in Serie B, di fatto l’ingresso nel basket nazionale che conta. Saranno Lecce, Monopoli, Ostuni e Ruvo a contendersi l’ambito salto di categoria, 4 piazze che sono state, sia pure in periodi storici diversi, tutte grandi protagoniste della pallacanestro pugliese, anche in quella “cadetteria” ove sperano adesso di tornare.

La semifinale che riguarda l’Action Now! sarà con la Cestistica Ostuni, squadra che ha chiuso la regular season in terza posizione, alle spalle proprio dei biancazzurri monopolitani. Il team allenato da Coco Romano ha tuttavia vinto i due confronti diretti, circostanza che pone in perfetto equilibrio il pronostico iniziale e rende se possibile ancora più incerta ed avvincente la sfida. La squadra della Città Bianca punta senza mezzi termini alla finale, in virtù di un organico di prim’ordine: ne è capitano il monopolitano Tommy Manchisi, che guida una pattuglia di italiani forte di Latella, Teofilo, Calabretta, Caloia, Bruno e Tanzarella, cui si affiancano 2 stranieri del livello del centro Sherman e dell’esterno lituano Kadzevicious.

Gara # 1 si giocherà domenica prossima, 28 aprile. Campo di gara, com’è noto, il Palazzetto dello Sport “Vito Pinto” di Mola, eletto nella circostanza sede delle gare “interne” dell’Action Now! Monopoli a causa della esigua capienza della Palestra Scolastica Melvin Jones, contenitore non idoneo ad ospitare eventi capaci di attirare un numero consistente di spettatori ed addetti ai lavori.

Monopoli si sta preparando senza lesinare sforzi per farsi trovare pronta all’appuntamento, pur dovendo fare i conti con una programmazione federale decisamente rivedibile, considerato che nelle ultime 6 settimane (42 giorni) sono state giocate solo 3 gare, peraltro tutte nell’arco una sola settimana. Difficile mantenere la concentrazione ed il ritmo gara, circostanza che naturalmente vale però anche per le altre contendenti alla vittoria finale. Un’ulteriore incognita per coach Ambrico, già alle prese con il recupero di diversi infortunati e con i mali di una primavera bizzarra e capricciosa.

Così lo sloveno Boris Bosnjak, autore di un torneo finora strepitoso per qualità e regolarità, inquadra la semifinale: “Ostuni è sicuramente un’ottima squadra e con loro abbiamo perso entrambi i confronti diretti durante la stagione regolare. Sappiamo però che i playoffs sono un’altra cosa, per noi conterà essere uniti e giocare di squadra come abbiamo fatto in quasi tutte le partite di questo nostro campionato. Sarà molto importante anche il supporto dei nostri tifosi, ai quali chiediamo di venire tutti a sostenerci a Mola”.

Palla a 2 alle 18.30, la gara sarà diretta dai Signori Francesco Menelao di Mola ed Angelo Paradiso di Santeramo.