Settimana importante per l’Action Now! Monopoli, che deve mettere velocemente alla spalle la brutta sconfitta di Castellaneta e preparare la sfida con Ostuni, che in caso di successo garantirebbe la quasi certezza di chiudere la stagione regolare in una delle prime due posizioni. Sarà tuttavia un match difficile quello che attende Torresi, Paparella & soci, perché Ostuni è un team ambizioso, che ha tanti ottimi giocatori in organico malgrado abbia accusato il grave infortunio al suo uomo probabilmente più rappresentativo, Lillo Leo, al quale va l’abbraccio di tutti gli sportivi monopolitani e l’augurio di un rapido rientro sui campi da gioco.

Allenata da Coco Romano e con il monopolitano Tommy Manchisi (uno dei prodotti migliori di sempre del settore giovanile Action Now!) come capitano, Ostuni proverà a bissare il successo dell’andata, in quella che fu certamente la peggiore partita dei biancazzurri di Ambrico.

Il coach materano, una volta raggiunto con largo anticipo l’obiettivo minimo stagionale della qualificazione ai playoff, da tempo aveva chiesto un giocatore in grado di colmare il gap di chili e centimetri con molte delle squadre avversarie. Così la società, grazie all’intervento diretto di uno degli sponsor di questa stagione, è riuscita ad operare (in un mercato peraltro assolutamente asfittico) per portare a Monopoli un centro vero. Sarà così il genovese Davide Varrone, 27 anni e 212 cm., l’innesto che va a completare il roster dell’Action Now! in questa stagione sportiva, offrendo allo staff tecnico certamente qualche soluzione in più. Abbiamo rivolto alcune domande al nuovo arrivato, già a Monopoli da poche ore, che giocherà con il numero 27.

Ciao Davide e benvenuto a Monopoli! Presentati ai tuoi nuovi tifosi…

Sono cresciuto nelle giovanili di Genova e poi mi sono trasferito alla Benetton Treviso, dove ho vinto uno scudetto Under 19. Da lì poi sono andato a Savona per due anni, vincendo la Serie B. Poi a Fabriano, Caorle, Martina Franca, San Severo, Isernia e Cagliari. Sono un 5 puro, che cerca di giocare il più possibile vicino a canestro. Credo di essere un giocatore che fa tutto in funzione della squadra, blocchi, rimbalzi, soprattutto quelle cose che non si vedono magari nelle statistiche, ma servono a vincere le partite.

Perché hai accettato immediatamente l’offerta di Monopoli?

Avevo grande voglia di rimettermi in gioco ed ho visto che l’Action Now! sta facendo una stagione entusiasmante, grazie ad una squadra già molto forte, alla quale io spero di dare adesso un piccolo contributo per raggiungere obiettivi importanti, anche grazie alle esperienze che ho già maturato in situazioni simili.

In che condizioni sei attualmente e quando pensi di recuperare la forma migliore?

Nei mesi scorsi mi sono allenato con una squadra a Genova e li ringrazio per la disponibilità con cui mi hanno accolto. Sono completamente fermo da un paio di settimane, ma adesso penso in poco tempo di recuperare un po’ di condizione fisica e con qualche gara di arrivare presto a riabituarmi al ritmo partita.

Hai già svolto un allenamento con la squadra, che impressione hai avuto?

Ho trovato ragazzi super, molto disponibili ad aiutarmi. Davvero un bel gruppo, affiatato e con grande voglia di lavorare e far bene.

Chiusura con le parole dei dirigente Angelo Barnaba: “L’arrivo di Varrone vuol essere l’ennesimo segnale che l’impegno che mettiamo in questo progetto è massimale, malgrado ci manchi una struttura adeguata ed un main sponsor. Dobbiamo ringraziare in particolare uno dei tanti amici che si sono affezionati in questi anni, per averci sostenuto concretamente in questa operazione di mercato. Il ragazzo era inattivo e quindi non sarebbe corretto attendersi da lui nulla di strabiliante. Sarà un elemento da aggiungere alle rotazioni dei lunghi, come aveva richiesto coach Ambrico. La mia fiducia è massima in tutti i giocatori che ci hanno portato fin qui, Davide è qui per dare una mano e cercheremo di metterlo quanto prima in condizione di poterlo fare”.

Arbitri della gara, che avrà inizio alle ore 18, saranno i Signori Angelo Paradiso ed Aldo Procacci. Prevista grande affluenza di pubblico, con rappresentanza ostunese nei limiti consentiti dalla ridottissima capienza della Palestra Melvin Jones e dalle disposizioni di pubblica sicurezza.