Gara sempre in controllo per i biancazzurri, ma festa rovinata dall’infortunio a Boris Bosnjak

L’Action Now! prosegue nella sua marcia, adesso diventata veramente notevole. Il girone di andata della prima Serie C Gold pugliese ha visto i monopolitani di coach Ambrico vincere ben 9 degli 11 incontri disputati, uno score che consegna un bottino prezioso di punti ed un’ipoteca serissima sul primo obiettivo stagionale, quello dei playoff, ormai virtualmente già raggiunto.

Quello con Taranto poteva essere un incontro insidioso, anche per l’insolito anticipo determinato dalla concomitanza con la festa patronale, oltre che per la perdurante assenza di Roberto Rollo, che dovrebbe essere pronto al rientro dopo la pausa natalizia. La serata è stata invece meno sofferta del previsto per Paparella e compagni, che sin dalle prime battute di gara hanno dimostrato di non voler correre troppi rischi, difendendo in modo molto attento sui terminali più pericolosi degli ospiti. Già con l’Action Now! in vantaggio in doppia cifra, gli ionici perdevano per una “scavigliata” il loro attaccante di maggior talento, la guardia lituana Domantas Simaitis, in verità fino a quel momento limitato dall’eccellente lavoro capitan Torresi. Con un Dusels che non appariva quello delle serate migliori, Taranto si aggrappava al talento cristallino di Giovara ed alla grinta di Baraschi e Pannella, ma non sembrava mai in grado di impensierire un’Action Now! che, pur senza spingere troppo, arrivava agevolmente a guadagnare 20 punti di vantaggio. La squadra di Ambrico aveva però il torto di considerare i giochi chiusi con eccessivo anticipo e si concedeva un inopinato black – out, del quale approfittavano puntualmente i rossoblù di coach Caricasole, che con l’orgoglio del quintetto tutto italiano si portavano sotto la doppia cifra di svantaggio e sbagliavano la tripla del clamoroso -6. Ambrico era così costretto a richiamare in campo Paparella, Torresi e Bosnjak per chiudere la contesa. Nel frangente lo sloveno, anche in questa circostanza strepitoso (21 + 12 per lui), subìva un durissimo contatto con Bitetti ed era costretto ad abbandonare il campo sanguinante per ricorrere alle cure del locale nosocomio: nei prossimi giorni si capirà meglio l’entità del danno riportato. L’evento guastava un po’ la festa della squadra e del pubblico, accorso numeroso anche di venerdì sera, con la gradita presenza di una delegazione del Monopoli Calcio guidata da Mister Beppe Scienza e dal capitano Scoppa.

L’Action Now! raggiunge così a 18 punti la capolista Lupa Lecce, che domenica giocherà in casa lo scontro al vertice con Ostuni che assegnerà il platonico titolo di campione d’inverno.

ACTION NOW! MONOPOLI – CUS JONICO TARANTO 82 – 72

(1° Q: 22 – 1; 2° Q: 47 – 37; 3° Q: 69 – 54)

ACTION NOW! MONOPOLI: TORRESI 6, PAPARELLA 10, BOSNJAK 21, ZARIC 8, CALISI 11, ANNESE 7, FORMICA 15, BRUNI 2, MICCOLI 2. N.E.: ROLLO. COACH AMBRICO, ASS.COACH LOVECCHIO

CUS JONICO TARANTO: MARTIGNAGO 12, BITETTI 2, SIMAITIS 3, DUSELS 6, GIOVARA 21, BARASCHI 18, PANNELLA 10, MATTEI. N.E.: EGITTO e CARENZA. COACH: CARICASOLE

ARBITRI: FARINA VALAORI E RODI

UFFICIO STAMPA ASD ACTION NOW! BASKET MONOPOLI