L’Action Now! batte Castellaneta dopo un tempo supplementare al termine di una gara ricca di emozioni, che ha avvinto per 45 minuti il pubblico presente in una Palestra Melvin Jones come sempre gremita, con nutrita rappresentanza ospite.

Coach Ambrico sapeva che la sua squadra on avrebbe avuto vita facile al cospetto di avversari che dopo lo scambio di giocatori con Francavilla sembrano aver trovato adesso la giusta quadratura. L’impressione è stata immediatamente confermata dal campo, perché sin dalle prime battute la Rospetto è sembrata molto concentrata e ben convinta di poter confermare la sua tradizione favorevole che l’aveva vista prevalere nelle ultime 3 uscite sul parquet dell’Action Now!. Dal canto loro Torresi e soci apparivano un po’ sottotono dal punto di vista fisico, circostanza assolutamente comprensibile essendo reduci dal dispendioso impegno infrasettimanale di giovedì a Francavilla, per il recupero della 4^ giornata. Così, di minuto in minuto la contesa è salita di colpi, riservando un crescendo di gesti tecnici pregevoli, con difese in grande difficoltà nel limitare attacchi particolarmente ispirati.

L’equilibrio che aveva regnato sovrano sembrava spezzarsi definitivamente nell’ultimo periodo. Capitan Torresi veniva escluso dalla partita a causa di un doppio antisportivo che ha lasciato a dir poco perplessi, come altre decisioni di uno dei due direttori di gara che hanno davvero lasciato l’amaro in bocca al pubblico di casa. Castellaneta ne approfittava e tentava l’allungo decisivo con Moliterni ed un implacabile Petraitis (41). Sul punteggio di 76 – 82, con soli 68 secondi da giocare, era Santiago Paparella a rifiutare la sconfitta e a riacciuffare gli avversari estraendo dal cilindro della sua immensa classe le due triple che portavano la partita all’overtime. Nei 5 minuti di prolungamento Monopoli sfruttava l’inerzia psicologica e chiudeva il match dalla lunetta, fondamentale che forse è costato agli ospiti una vittoria che sembrava ormai in tasca e che avrebbe ben premiato la loro gara assai gagliarda.

Per l’Action Now! terzo referto rosa in 8 giorni e vetta riconquistata in condominio col Lecce (battuto a Ruvo), ma quanta fatica per aver ragione dei biancorossi avversari. Ancora una volta strepitosa la prova di Boris Bosnjak (altro clamorosa doppia – doppia, 29 + 16 per lui), ormai un altro beniamino di una tifoseria che adesso sogna un campionato da protagonista. Ma le insidie sono dietro l’angolo, a cominciare da domenica prossima, con la breve quanto delicata trasferta di Ostuni.

ACTION NOW! MONOPOLI – ROSPETTO VBC CASTELLANETA  95 – 92 d.1 t.s.

(1° Q: 19 – 19; 2° Q: 38 – 36; 3° Q: 58 – 59; 4° Q: 82 – 82)

 

ACTION NOW! MONOPOLI: TORRESI 14, PAPARELLA 18, BOSNJAK 29, ROLLO 13, ZARIC 6, CALISI 5, ANNESE 6, FORMICA 4, BRUNI, MICCOLI.  COACH AMBRICO, ASS.COACH LOVECCHIO

ROSPETTO VBC CASTELLANETA: MOLITERNI 9, ANGELINI 11, MIHAYLOV 10, PETRAITIS 41, CLEMENTE 12, RESTA 9, CASSANO, GAUDIANO, PICARO, N.E.: PANCALLO. COACH: LEALE